Google Shopping oltre ad essere uno strumento in grado di presentare ad una platea enorme i prodotti che sponsorizzi, è anche un modo per veicolare traffico qualificato sul tuo sito e farti conoscere. Infatti il comportamento degli utenti è molto particolare e molti di questi acquistano prodotti inizialmente non sponsorizzati.

Quante volte ti sarà capitato di approdare su un sito mediante un’annuncio di un prodotto specifico per poi ritrovarti nel carrello prodotti non che c’entravano affatto con quello iniziale.

Una nota ricerca di Andreas Reiffen suggerisce che solo il 34% delle conversioni provengono dai prodotti che sono stati cliccati. 

 

 

 

Stabilito che circa un terzo degli utenti finisce per comprare un prodotto diverso da quello che aveva cliccato nasce l’esigenza di aumentare il numero di Clic sull’annuncio per portare gli utenti sul sito. 

Ma cosa porta l’utente a cliccare proprio sul nostro annuncio?

Il prezzo, il titolo e l’immagine sono i tre principali elementi che influenzano il CTR. In un precedente articolo avevo già parlato dell’importanza di questi tre elementi negli annunci shopping e di come migliorarli nel Feed di merchant. Indubbiamente il prezzo è ciò che veicola maggiormente l’attenzione ed è la componente più attrattiva per gli utenti. 

Una delle strategie più vincente in grado di farti generare vendite e allo stesso tempo guadagnare clienti è proprio quella di creare delle campagne apposite per prodotti  “hub” cioè prodotti che hanno il compito di dirigere il traffico su altri prodotti. Questi prodotti HUB hanno come principale arma di attrazione il prezzo che funziona come la coda di un pavone nel rituale d’accoppiamento. Il prezzo basso di un prodotto è ciò che attira gli utenti, i prodotti consigliati sul sito, bundle, ecc. ecc. sono invece ciò da cui vuoi trarre il maggiore profitto. 

 

 

Quindi dovrai usare prodotti civetta per attrarre traffico sul sito per poi vendergli altri prodotti.  La scelta di questi prodotti dovrà essere tua. Solitamente si scelgono prodotti con un discreto CVR e si abbassa il prezzo anche fino a perderci. Puoi scegliere prodotti che hai da tempo in magazzino o rischiare sui 

 

prodotti più venduti o più cercati. Ci sono diverse possibilità la scelta rimane tua o del tuo boss. L’importante è vendere questo gruppo di prodotti meno degli altri. Quindi, se non l’hai ancora fatto, ti consiglio di fare una ricerca sui prezzi dei competitor.
Ricorda che questa strategia non funziona solo su AdWords!

 

Come Procedere su AdWords

 

 

Crea una nuova campagna Shopping e chiamala “loss leaders”. Per ogni gruppo di annunci seleziona il prodotto – quelli a cui hai abbassato il prezzo – attraverso lo SKU. Ti consiglio di usare la strategia massimizza per clic.

 

 

 

 

 

 

Inserisci il limite di offerta massima e la spesa target.  Stabilisci una priorità alta e continua con gli altri aggiustamenti che ritieni più opportuni.

Quando andrai a misurare i risultati ricorda sempre che il tuo obiettivo non è quello di guadagnare da questi prodotti, ma di indirizzare il traffico verso il tuo e-commerce in modo da poter vendere altri prodotti con margini più alti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *